Massimo Ameglio

Si definisce un “Curiosone”.

E’ un maestro di scuola primaria e negli anni, a scuola, ha sempre posto il corpo come perno degli apprendimenti, utilizzando il teatro, la danza e lo yoga. Il suo primo “amore” è stato il teatro che ha incominciato a praticare fin dai lontani tempi delle scuole medie; in questo lungo viaggio ha sperimentato varie tecniche e vari approcci, inclusa la danza contemporanea fino ad arrivare alla contact improvasation. Successivamente si è specializzato e formato su un teatro fisico, diventando anche teatroterapeuta.

Nell’ultimo periodo si è avvicinato al mondo dell’Acroyoga, in seguito ad un grave infortunio. Con L’Acroyoga è stato da subito amore a prima vista: è una pratica divertente che permette di giocare e di conoscere tanta gente, ma allo stesso tempo profonda, perché consente di fare “un viaggio” dentro di se stessi per conoscersi meglio.

Grazie all’acroyoga, ha conosciuto l’immenso e magico mondo dello yoga, fino a prendere il diploma di insegnante e nell’ultimo anno quello d’insegnate di acroyoga. Questa continua formazione gli ha permesso di affrontare i suoi limiti ed accettarli ma soprattutto a non avere fretta e a continuare a lavorare. La sua idea di pratica è divertente e rilassante, ma allo stesso tempo precisa e sicura per il proprio corpo. Gli piacerebbe che ogni persona si potesse permettere un po’ di tempo per sé, per poter giocare insieme agli altri.